Vanessa Caretti - Frammenti di vita - Poesia e Narrativa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Vanessa Caretti - Frammenti di vita

VANESSA CARETTI
Frammenti di vita
ISBN 978-88-89558-11-9
Golden Press - Euro 8,00

 
Una poesia di vortice, impetuosa, come certe giornate di vento così vigoroso da dare l’impressione di non voler finire mai. Eppure il vento arriva fulmineo e fulmineo se ne va; torna, retrocede, si nasconde ancora, sembra passato e invece rieccolo, all’attacco di foglie, giornali, capelli. Rieccolo all’attacco pervicace e veemente dei nostri pensieri. Le liriche di Vanessa Caretti possiedono questa forza accesa, questa capacità di avanzare a folate, con rapide riflessioni sul vivere, sulla passione, su quanto di travolgente  ti coglie in ogni giornata, se sei disposto a lasciarti sbattere sul viso emozioni, sogni, visioni, dubbi, incantamenti e accensioni dell’anima, come fossero appunto foglie improvvisamente impennate dal vento davanti ai tuoi occhi. E appunto al dio Eolo è dedicato un trittico di poesie nel sottofinale di questa raccolta, prima dell’emblematica chiusa che, coerentemente con tutto il resto, non ferma certo il discorso e la fascinazione ma lascia spalancate le porte al continuum dinamico che sorregge l’intera opera.
 
Componimenti rapidi, di sviluppo verticale e corrente; non si soffermano mai, e sono d’altra parte frammenti di vita. Trovano invece nella corsa all’accumulo emozionale la loro cifra stilistica. Ogni pretesto di vitalità ribollente possiede i titoli per entrare di prepotenza nella vis poetica dell’autrice; l’intimo è scardinato nelle sue difese naturali e portato alla luce di slancio, come snidato dal proprio silenzio peculiare al fine di conquistare il rumore assordante e godibile della passione gridata a gran voce, ridente e gioiosa.
 
Vanessa Caretti muove dal privato il turbine dei sentimenti, con le prime tumultuose liriche dedicate all’amore, quasi inni all’incommensurabile vitalismo del cuore e del corpo che palpitano all’unisono, per estendere successivamente, via via, il respiro dei versi all’osservazione esterna dei tratti del reale maggiormente consono alla propria ispirazione.
 
C’è spazio per sguardi severi e sospettosi lanciati ai brandelli di quotidianità che emergono come contrappunto fastidioso, come ostacolo (mai abba-stanza solido) alla felicità di quanto è più vero e più palpitante. Il messaggio dell’autrice è lineare e privo di maschere; le metafore servono più che altro a coglierne gli aspetti più puri per restituirli intonsi alla pagina poetica; una pagina ovunque vibrante, auten-tica galoppata di estasi consapevole e sublimata.
 
 
                                                                                                                                                Alessandro Mancuso



Vanessa Caretti, nata a Verbania nel 1976, è laureata in scienze della comunicazione, specializzazione in giornalismo.
La scrittura, per questa Autrice, non è solo una grande passione, ma un vero e proprio modo di vivere per ritrovare se stessa.
Ha pubblicato in Voci del Duemila – I poeti del terzo millennio – Ed. 2001, 2002, 2003, 2004, 2005 (Golden Press) e in Poeti e Novellieri Contemporanei – Ed. 2000 (Golden Press).


Torna ai contenuti | Torna al menu